Omegna: c’era una volta la Ferriera…

Omegna: c'era una volta la Ferriera...C’era una volta la Ferriera. Adesso al suo posto, in quel che resta della metallurgica Cobianchi c’è il Forum che ospita il museo del casalingo. Una esposizione di oggetti e pezzi che richiamano alla memoria il passato, e almeno in parte, il presente del casalingo made in Cusio. Una mostra oltre che un museo che da oggi ha una chiave di lettura in più. Per meglio comprendere la storia e ciò che è stato il casalingo cusiano per il nostro territorio e per molti aspetti per l’Italia, c’è un nuovo allestimento multimediale realizzato dal progetto Controritmo. Un allestimento che si avvale delle moderne tecnologie di videomapping con proiezioni tridimensionali pensato per valorizzare la collezione permanente del Forum e con l’obiettivo di racocntare in modo creativo le storie, i personaggi e soprattutto il design che fecero di Omegna la capitale del casalingo cusiano. Il progetto è nato dalla mente creativa di due designer, Emiliano Zito e Daniela Ferzola, designer di Electric land, che hanno lavorato sulla storia della struttura della Ferriera e utilizzando anche i pannelli realizati dallo studio mendini quando la vecchia ferriera è diventata il forum che oggi tutti conosciamo. In questo modo, attraverso immagini e suoni, lo spettatore finisce con l’essere coinvolto in quello che è un vero spettacolo in cui gli oggetti non sono più inanimati, ma prendono forma e vita. L’intervento è stato realizzato grazie al finanziamento della fondazione Crt in collaborazione con la fondazione Forum, la cooperativa Aurive, il patrocinio dell’ordine degli architetti dellerpovince di Novara e del Vco. L’allestimento multimediale sarà visibile sino a tutta l’estate all’interno del padiglione superiore del forum.

Fonte: VCO Azzurra TV (leggi Qui L’articolo originale)